Caffè biologico Bud

Caffè di qualità equo e solidale e biologico

I nostri caffè biologici in erba sono una miscela di tre diverse cooperative.

La cooperativa di caffè Atahualpa in Perù

La cooperativa Agroecológica Industrial Juan Santos Atahualpa, conosciuta come Atahualpa, si trova a Pichanaki e riunisce agricoltori di Huancavelica, Ayacucho e delle montagne di Junín (24% dei membri sono donne). La principale fonte di reddito degli abitanti di questa regione è l'agricoltura, principalmente la coltivazione del caffè. Il cacao e gli alberi da frutta sono coltivati ad altitudini più basse. Il resto della zona è foresta naturale.

L'obiettivo dell'organizzazione è quello di unire i piccoli proprietari che possono usare il loro potere collettivo per ottenere l'accesso alla tecnologia e promuovere la produzione di caffè di qualità. Questo dovrebbe essere fatto in equilibrio con l'ambiente e le risorse naturali. In questo modo, la qualità della vita delle persone nella comunità del caffè può essere migliorata.

Progetti realizzati con i premi Fairtrade

L'organizzazione gestisce un progetto che forma i piccoli agricoltori per aumentare la qualità e la produttività del loro raccolto. Questo include l'investimento in macchinari per il controllo della qualità, attrezzature per l'essiccazione dei fagioli e l'acquisto di un camion per raggiungere i villaggi difficili da raggiungere e consegnare il raccolto agli impianti di lavorazione. Inoltre, sono state acquistate delle moto per permettere ai tecnici di raggiungere rapidamente le fattorie e fornire un supporto personalizzato ai membri sul campo. Atahualpa ha finanziato 40% di questo progetto con il premio Fairtrade. È in corso in collaborazione con AGROIDEAS e sarà sviluppato in cinque anni.

La cooperativa di caffè "La Florida" in Perù

Nella regione di Chanchamayo cresce un ottimo caffè, eppure gli abitanti di questa remota regione del Perù conducevano una vita molto modesta. I coltivatori di caffè avevano in mano solo la coltivazione, la lavorazione e la vendita dell'"oro nero" era affidata agli intermediari. Cinquanta uomini e donne volevano cambiare questo squilibrio e hanno fondato la cooperativa di caffè "La Florida" negli anni Settanta.

Oggi, qui si sta facendo un lavoro pionieristico in termini di uguaglianza di genere e di avanzamento delle donne: La Florida è considerata un primo esempio di creazione di donne in posizioni di leadership attraverso un'istruzione e una formazione mirata.

Progetti realizzati con i premi Fairtrade

Educazione:
Assegnazione di borse di studio per corsi di perfezionamento ai membri della cooperativa e alle loro famiglie.

Ambiente:
Formazione per tecniche di coltivazione rispettose dell'ambiente e promozione dell'agricoltura biologica

Salute:
Sostegno finanziario per le cure mediche per i membri e le loro famiglie in caso di incidenti

Programma femminile:
La cooperativa ha creato un comitato che sostiene le donne a lavorare anche nella produzione di caffè e a contribuire alla sicurezza economica e sociale della famiglia.

La Cooperativa Sociedad de Producción Rural Unión de Ejidos y Comunidades San Fernando S.P.R. de R.L. in Messico

L'organizzazione Sociedad de Producción Rural Unión de Ejidos y Comunidades San Fernando S.P.R. de R.L., o più semplicemente Unión de Ejidos San Fernando, è stata legalmente costituita nel dicembre 1984 con 8 fattorie (ejidos). Gli ejidos furono creati a partire dal 1915, dopo la Rivoluzione messicana, attraverso il processo di distribuzione agricola: si formarono gruppi di produttori e si assegnò loro la terra. Così, questi gruppi divennero i proprietari di tutte le terre date loro. Avevano organi rappresentativi e prendevano decisioni attraverso assemblee. Per esempio, l'Unión de Ejidos San Fernando era originariamente composta da 8 ejidos. Tuttavia, è diverso dagli altri sindacati perché alcuni membri degli ejidos originali non producono caffè. Pertanto, l'organizzazione lavora attualmente con gruppi di comunità. Inoltre, un cambiamento nella struttura legale è stato necessario nel 2012 per compensare il fatto che alcuni gruppi di produttori non erano attivi all'interno dell'organizzazione. L'organizzazione ha attualmente un impianto di lavorazione del caffè. Oltre alle esportazioni, trasforma il caffè tostato e lo distribuisce con il proprio marchio Biocafé, lanciato nel 1997. Ha anche una caffetteria nella città di Tuxtla Gutiérrez, Chiapas. Il cambiamento di legge del 2012 ha portato ad alcune ristrutturazioni e alla riaffermazione della missione e della visione della cooperativa. L'obiettivo attuale dell'organizzazione è di permettere ai produttori membri della cooperativa di trovare mercati evitando troppi intermediari. In precedenza l'organizzazione commercializzava caffè convenzionale. Tuttavia, divenne evidente che la conversione graduale alla coltivazione del caffè biologico era più in linea con gli obiettivi dell'organizzazione: era allora possibile avere accesso a nuovi mercati, migliorare il reddito dei produttori grazie a prezzi e premi più alti e diventare più attivi nella conservazione dell'ambiente. Oggi, Unión de Ejidos San Fernando è un'importante impresa sociale in Chiapas. È composta da 1.242 produttori e le loro famiglie situate nelle città di San Fernando, Ocozocoautla, Villa Corzo, Concordia, Siltepec, Angel Albino Corzo, Bella Vista, Chicomuselo, Montecristo, Amatenango e Tuxtla Gutiérrez. Tra i suoi membri, 832 coltivano caffè secondo gli standard biologici. L'organizzazione riceve vari fondi per comprare il caffè dei suoi membri e garantire loro un reddito all'inizio e alla fine del raccolto. La principale fonte di finanziamento è la Financiera Rural, una banca statale messicana per lo sviluppo rurale.

Qualità e produzione

I coltivatori di caffè effettuano la raccolta nelle loro fattorie e la lavorazione a umido (spappolamento, fermentazione e lavaggio) per ottenere il caffè pergamena. Una volta ottenuta una quantità sufficiente di caffè pergamena all'interno dello stesso gruppo comunitario, il caffè viene trasportato al magazzino dell'Unión de Ejidos San Fernando. Il caffè viene pesato e registrato, poi immagazzinato fino a quando riceve un trattamento a secco e la rimozione della pergamena. Questa lavorazione viene fatta alcuni giorni prima che il caffè venga venduto e trasportato per evitare di avere caffè verde in magazzino. Il caffè destinato all'esportazione viene poi trasportato al porto di Veracruz. L'anno scorso (2017-2018), l'organizzazione ha prodotto 1.797 tonnellate di caffè pergamena, o 1.438 tonnellate di caffè verde, tutto venduto alle condizioni del commercio equo e solidale.

Progetti realizzati con i premi Fairtrade

L'organizzazione ha sviluppato un piano quinquennale di sviluppo del commercio equo (2015-2020). È stato deciso di investire il premio di sviluppo Fairtrade/Max Havelaar negli stessi progetti durante questo periodo per ottenere un impatto più sostenibile.

Area sociale
Gran parte del premio viene ridistribuito ai produttori per aumentare il loro reddito. Sono poi liberi di usarlo come vogliono. Nella maggior parte dei casi, questo reddito aggiuntivo permette loro di soddisfare i bisogni di base come il cibo, la salute, l'alloggio o l'istruzione dei bambini.

Infrastrutture e produttività
Parte del premio sarà utilizzato per rinnovare le fattorie di caffè attraverso l'acquisto e la piantagione di nuove piante di caffè. L'organizzazione mira a finanziare l'acquisto di 2.798.400 piante di caffè in cinque anni, di cui beneficeranno 520 produttori.
L'Unione degli Ejidos San Fernando crea anche scuole di piantagione con il premio. Questo dà ai membri l'opportunità di accedere a semi di alta qualità in conformità con la certificazione biologica e i criteri ambientali della certificazione Fairtrade.

Un altro importante progetto finanziato dal premio è l'assistenza tecnica, che prende la forma di vari corsi di formazione per i membri (specialmente sulla certificazione organica e il commercio equo e solidale) e il monitoraggio regolare della produzione dei coltivatori di caffè. Viene anche finanziata un'ispezione interna per garantire l'attuazione delle buone pratiche agricole.
Il premio è utilizzato per finanziare la revisione e l'eventuale rinnovamento degli impianti di lavorazione per la rimozione della pergamena.
È stato anche deciso di usare il bonus per comprare uniformi per i lavoratori per rafforzare il loro senso di appartenenza all'organizzazione.
Infine, il premio sarà utilizzato per finanziare un magazzino per i coltivatori di caffè della città di Angel Albino Corzo.

it_IT