Fairtrade e biologico

Il commercio equo e solidale e il biologico beneficiano tutti

Spesso ci viene chiesto dei nostri caffè e di cosa significhi e faccia la sostenibilità, il commercio equo e solidale e il caffè organico, e se il commercio equo e solidale e l'organico giovano davvero ai produttori.

Mentre all'inizio il commercio equo e solidale e il biologico erano liquidati come una nicchia, oggi è diventato un impegno credibile e da tempo ancorato nella società. Per noi, non è solo una tendenza, ma una vera convinzione e un autentico impegno.

Il commercio equo e solidale e il biologico sono vantaggiosi per tutte le persone coinvolte. A partire dalla giusta remunerazione dei coltivatori di caffè per il loro duro lavoro, fino agli effetti positivi e sostenibili per l'intera regione di coltivazione. Poi ci sono gli effetti positivi duraturi sull'ambiente, la natura e la biodiversità attraverso la coltivazione ecologica e biologica. E infine, il buon caffè nella mia tazza - garantito senza residui nocivi.

I nostri dati sulle importazioni dimostrano che il caffè del commercio equo e solidale e quello coltivato in modo biologico sono sempre più richiesti. Mentre all'inizio importavamo circa 8 tonnellate di caffè equo e biologico, oggi tostiamo e lavoriamo oltre 150 tonnellate di caffè equo e biologico.

Nel nostro negozio puoi ordinare direttamente il nostro ottimo caffè equo e solidale e biologico.

Il giusto sentimento

L'idea del commercio equo e solidale non è nuova. Già nel 1946, "Ten Thousand Villages" in America è stato il primo progetto di facciata tuttora attivo. A partire dal 1960, il movimento del libero scambio è emerso in Europa con i suoi negozi mondiali. Nel 1988, a partire dai Paesi Bassi, è stato introdotto il certificato indipendente "Max Havelaar", che nel corso degli anni si è trasformato in un marchio mondiale del commercio equo e solidale.

Bertschi-Café ha deciso presto a favore del commercio equo e solidale e del biologico. Le linee guida e i controlli rigorosi danno sicurezza ai nostri clienti e illustrano chiaramente il nostro impegno e la nostra promessa. Fino ad oggi, lavoriamo a stretto contatto con fondazioni riconosciute e conosciute.

Per la nostra gamma Fairtrade e biologica, importiamo il caffè verde selezionato direttamente dalle cooperative nei paesi di coltivazione dell'America Latina e dell'Africa. "Nei primi tempi, l'acquisto era ancora una vera avventura. Non era raro che i negoziati fossero condotti direttamente con i ribelli messicani dell'epoca", ricorda Hans-Jürg Reber.

Ma quei tempi eccitanti e pericolosi sono finiti. Attraverso molti anni di cooperazione, la fiducia reciproca e l'amicizia sono cresciute. Visitiamo regolarmente i nostri partner nelle loro piantagioni di caffè. Questo ci permette di avere un quadro diretto dei progressi e dell'impatto del commercio equo e solidale e dell'agricoltura biologica.

E il piccolo vantaggio è che di solito sappiamo in anticipo la qualità del raccolto e possiamo assicurarci il miglior caffè verde per i nostri caffè.

Siamo in qualche modo orgogliosi di averne fatto parte fin dall'inizio. E lo sviluppo positivo nel corso degli anni ci dà la motivazione e la certezza che abbiamo preso la strada giusta.

it_IT